Valutazione dell’idoneità alla donazione

La donazione di sangue è un atto volontario, gratuito e anonimo del donatore, ma il giudizio di idoneità per effettuarla spetta SOLO al medico trasfusionista mediante un colloquio, una valutazione clinica e una serie di esami di laboratorio previsti per garantire la sicurezza del donatore e del ricevente: principale obiettivo è la sicurezza per il ricevente attraverso la tutela della salute del donatore.

Accertamenti sanitari per l’iscrizione

  1. Esami generali del sangue.
  2. Elettrocardiogramma (ECG)
  3. Visita medica

Accertamenti sanitari periodici

  • Ad ogni donazione
    • questionario di donazione con domande utili per valutare le condizioni di salute del
      donatore e per prevenire la trasmissione di malattie infettive
    • misurazione del valore di emoglobina e della pressione arteriosa
    • esame obiettivo di carattere generale
    • esami del sangue per l’identificazione delle principali malattie virali e per una prima
      valutazione dello stato di salute del donatore

  • Alla prima donazione dell’anno
    • esami generali del sangue
    • ECG (biennale al di sotto dei 45 anni o più frequente a giudizio del medico)
    • visita medica

Altri esami

Il medico trasfusionista può disporre altri esami diagnostici e strumentali ai fini della idoneità alla donazione.

Diventare donatore è un impegno importante. Onestà e trasparenza sono alla base della salvaguardia non solo della propria salute, ma anche della salute altrui.

Tutti gli accertamenti sono gratuiti per il donatore e si effettuano in Unità di Raccolta Sangue, nei giorni di donazione.

Esito degli esami

  •  
  • L’aspirante donatore giudicato idoneo riceverà gli esiti degli esami eseguiti all’iscrizione in occasione della sua 1° donazione. Nel caso invece di giudizio di non idoneità, gli esiti degli esami saranno spediti a domicilio, insieme alle indicazioni del medico trasfusionista su ulteriori accertamenti o eventuali terapie necessari.
  •  
  • Al donatore abituale vengono spediti a domicilio gli esiti degli esami della 1° donazione dell’anno, di successivi controlli e di eventuali esiti patologici, oltre che i referti delle singole donazioni. In caso di riscontro di valori patologici negli esami effettuati in occasione della donazione, il medico provvederà al richiamo del donatore per gli accertamenti del caso.
Qualora dagli accertamenti effettuati risultassero valori fuori dalla norma di rilevante importanza, il donatore indipendentemente dal suo interessamento, sarà al più presto contattato dal medico.

ASSOCIAZIONE VOLONTARI ITALIANI SANGUE - AVIS COMUNALE STRADELLA- Via Trento, 59 - 27049 Stradella - tel: 0385 246314 - cel: 333-8150128
e-mail: avis-stradella@libero.it - pec: avis-stradella@pec.it - C.F. 93001730188
Privacy • Termini e condizioni